Anna Sarfatti ad Ivrea

Recentemente ha fatto tappa ad Ivrea la famosa scrittrice fiorentina Anna Sarfatti, impegnata per il convegno su Gianni Rodari. Ha avuto così l’occasione di incontrare anche alcune classi del nostro Istituto, trasmettendo sempre con originalità il messaggio che Rodari inseriva nelle sue opere. Testi e opere ancora attuali e piacevoli, perchè l’immaginazione e la fantasia non hanno un’età, ma arrivano subito al lettore. E farlo senza paura di sbagliare, perchè “l’educazione della mente non sia una cosa tetra” e sbagliare è un diritto che può portare a nuove invenzioni letterali, come in Brif bruf braf, una delle “Favole al telefono”. Ma attenzione non è così semplice come sembra: “anche la grammatica della fantasia ha bisogno delle sue regole altrimenti diventa caos, sconclusionatezza. Nel 2020 si celebrerà l’Anno Rodariano” perchè ricorrono infatti 100 anni dalla sua nascita, i 40 dalla morte e i 50 dal riconoscimento del premio Andersen.